domenica, ottobre 19, 2008

EMERGENZA PANTEGANE!


E' di ieri pomeriggio la notizia che ha scosso la città etrusca e tutto palazzo Tassoni: scatta l'emergenza pantegane! Già da alcuni giorni tra la cittadinanza le notizie di avvistamenti fuori dell'ordinario di diversi esemplari di surmolotto (ratto norvegicus conosciuto anche come topo di fogna o pantegana) aveva generato apprensione. La situazione è precipitata quando al pronto soccorso dell'ospedale civile sono sopraggiunti diversi cittadini con ferite più o meno gravi derivanti dall'attacco del feroce roditore. Ci dice ATTILIO SCAVEZZA cittadino indifeso: " Erano le sette di questa mattina quando ho deciso di ritirarmi sull'argine del canale che costeggia la mia abitazione per farmi la consueta cagata in acqua del buon mattino quando ancor prima di calarmi i calzoni un'enorme pantegana è uscita dall'acqua e mi ha morso un polpaccio. Ho provato un dolore acutissimo e a malapena ho raggiunto la strada arginale dove grazie al cielo passava un vecchio che se ne andava a pescare con la sua bici. L'anziano mi ha caricato sul tubo della bici e pedalando con buona lena mi ha accompagnato fino all'ospedale. Io ho la passione della bici e adesso con questo polpaccio offeso non potrò per mesi partecipare alle varie biciclettate ecologiche con sommo danno per il mio umore già di per schifoso. Viene da chiedersi chi pagherà sia per il danno biologico subito che per quello morale. Mi attendo risposte concrete dalla politica locale!" Ma non finiscono qui le testimonianze. Ci dice a tal proposito MARCOAURELIO SBIVAN frequentatore dei giardini Zen: " Me ne stavo lungo disteso lungo un vialetto dei giardini a smaltire una sbronza colossale a base di vino bianco quando ho sentito un dolore acutissimo alla zona parietale destra. Grazie al cielo mi sono riavuto subito ed ho appena fatto in tempo ad alitare in faccia, stordendola, ad un'orrenda pantegana che si voleva nutrire della mia testa! E' uno scandalo! Ho combattuto contro le baby gang che bruciano i barboni, ho affrontato il SERT ma non pensavo di dovermi trovare a combattere anche questa emergenza che denota lo scarso interesse dell'amministrazione sull'argomento topesco!" Per ultima la testimonianza della signora UBALDA SCALFESTRON di professione vecja mata: "Di solito do una pulita al water di buon mattino perchè mio marito, oltre ad essere un vero cretino, è uno zozzone di prima categoria. Infatti quando urina non alza la tavoletta e sporca tutto senza curarsi del prossimo. In oltre, quando arriva a casa mezzo onto dalle ombre consumate in bar, a volte sbaglia posto e la fa nel bidè. Insomma stavo gettando il solito secchio di varechina e acido muriatico in cesso quando dal water è saltata fuori sta pantegana gigante che con un balzo mi si è attaccata al petto mordendolo selvaggiamente. Grazie al cielo in casa c'era mio figlio ASDRUBALE un noto psicotico con la mania delle armi il quale con colpo di fucile ha ucciso la bestia. Lo spavento è stato tanto ma sono ancora viva. Credo che il trauma che ho subito non mi permetterà più di usare il mio bagno e quindi i vicini di casa sono avvertiti che utilizzerò il loro per le mie abluzioni e bisogni fisiologici!" I partiti di opposizione hanno colto la palla al balzo per muovere serrate critiche alla giunta marxista-leninista che governa la capitale etrusca mentre tra le genti serpeggia sempre più il malcontento!

9 commenti:

Luca Viscje Brasil ha detto...

Carro Erre,
credo che a cotanta situazione di degrado non vi resti che scendere in piazza.
Verrò on vostro aiuto: ho già chiesto dei vecchi lenzuoli a mia madre per gli striscioni, lo spray vado a prenderlo domani, oggi è domenica, tutto chiuso. Tutto a spese mie, non preoccuparti.

Un saluto!

Monello Vianello ha detto...

Caro ERRE,
solidarietà come sempre dal capoluogo all'ennesima tragedia che ha colpito la città etrusca, appena ripresasi dal disastro del Ciclone Gino. Ho personalmente sguinzagliato alcuni volontari nelle principali gattare della città per procurare robusti felini da inviarvi con un aereo cargo. I micetti saranno addestrati da mio cugino Ignazio, allevatore di pitbull da combattimento, e pompati con anabolizzanti affinchè possano dedicarsi in modo efficace alla caccia al roditore di fogna. Per gli amici si fa questo e altro.
Un saluto.

Ignazio Fazio ha detto...

Temo che il cargo dovrà tardare qualche giorno perchè ho finito gli anabolizzanti e devo attendere che scarcerino il mio fornitore. Ti chiedo scusa anche a nome del cugino Monello.

ps: voi del Pmp cosa pensate del congresso provinciale del Prc convocato con un'era geologica di ritardo? Io credo che sia cosa buona perchè la compagna Riberto da sempre ci guida con sapienza e ferma mano rivoluzionaria

Anonimo ha detto...

Caro Erre,
sto brevettando il catsiluro. A breve ti darò notizie.
Nel frattempo puoi consigliare ai cittadini il kit anti-pant in vendita all'ufficio postale.
(una tua concit(t)a-dina)

nike shoes ha detto...

can you email me: mcbratz-girl@hotmail.co.uk, i have some question wanna ask you.thanks

安徽棋牌游戏中心 ha detto...

Although simply reading your these things, but I still can not help but praise from the heart, a good blog!

诈金花 ha detto...

You these things, I have read twice, for me, this is a relatively rare phenomenon!
Personalized Signature:常州麻将,常州三打一,常州攻主,常州斗地主,常州4人升级

游戏秘籍网 ha detto...

It seems a little more than I need to check the information, because I was thinking: Why does not my GLOG these things!

perlo ha detto...

Nell'incessante ronzio della quotidiana banalità è un pezzo capace di risvegliare antiche paure e di collocarle in una dimensione che respira il sincopato ritmo dell'ovvio, dell'ineludibile. È un mondo che parla il linguaggio di uomini e donne tanto reali quanto assenti, sublimate immagini di saggia banalità, riporta al centro l'immagine ideale di un mondo animale ribelle, violento, ma non in grado di ferire davvero. Non è dolore vero quello patito dallo SBIVAN nè ha provocato una sola lacrima il morso allo SCAVEZZA, ma entrambi lasciano un segno, tra i tanti che il NOSTRO cuore ad ogni squittio sopporta. Concediamo alla madre UBALDA di tutti noi il conforto di una vodka gelida e venti gocce di lexotan.. "Mamma, era solo un brutto sogno, quello che hai creduto un topone era solo una talpa terribilmente impaurita.."