lunedì, agosto 25, 2008

PRECISAZIONI...2^ VOLTA JOKKEN!!!


Ieri sera sono andato dal tabaccaio e ho trovato una vecchia conoscenza. Usciti s'è fatto un pezzo di strada e dopo un po' mi si dice:"si ho visto il tuo blog e mi pare che, oltre a fare cagare, sia razzista e su certi argomenti non ci si può scherzare su. Tipo sta storia che continui a ripetere sui "nigri", non va bene" VORREI PRECISARE CHE NON C'E' NULLA DI RAZZISTA JOKKEN E CHE SE UNO COMPRENDE BENE SENNO' VA A QUEL PAESE...QUELLO DEI BALONGHI. Mi sono rotto le balle. Il mio grande ispiratore REISER sò che dalla sua tomba mi protegge ma dirò di più: posterò moltissimi interventi di persone MOOOLTO in alto, di altrettanti intellettuali e di persone a caso le quali a milioni dimostreranno la mia innocenza! Olè!



In Fede



ERRE.

4 commenti:

Nano da giardino ha detto...

Caro Erre,l'altro giorno mia cugina Guendalina mi ha detto su perchè dice che "negro" è una parola offensiva. Mi ha anche detto che:
- "nero" non sta bene lo stesso perchè mica sono neri,eppoi è un po' razzista lo stesso, come dire che un cinese è un "giallo";
- "africano" non va bene perchè magari uno vive in Italia da più tempo di te, quindi al massimo "di origini africane";
- "di origini africane" non va bene lo stesso perchè l'Africa è un continente enorme e molto complesso (ma va?) e dunque mica se uno è Etiope o Congolese è la stessa cosa;
- dire "senegalese" o "tanzaniano" non va bene per motivi di cui sopra e comunque ci sono un sacco di etnie ecc. ecc. E comunque è offensivo perchè sembra che giudichi uno per il paese da cui viene con tutti gli stereotipi del caso;
- "cittadino del mondo" è una cagata ipocrita;
- "essere umano" potrebbe andare ma il problema sta sempre lì: mica se uno è cane o toporagno è 'na merda, o sei anche antianimalista?;
- "mammifero" è molto bello, anche se ha ancora qualche dubbio sul fatto che i celenterati sono molto suscettibili sull'uso di certi termini.
Alla fine le ho detto che con 'sto parlare politicamente corretto mi aveva rotto i coglioni. A parte darmi del maschilista ("per i tuoi continui riferimenti ai genitali maschili, bla bla bla"), mi ha fatto notare che:
- "corretto" presuppone che ci sia un comportamento scorretto, però chi può giudicare gli altri dicendosi davvero corretto?
- "politicamente" in questi tempi può fare pensare alla politica mentre noi dobbiamo considerare il nostro modo di usare certi termini in senso più ampio, guardando alla società civile e bla bla bla.
Ieri sera ho incontrato un mammifero antropoide come me, ma proveniente da Brazzaville, benchè insediato stabilmente a Rovigo e in regola con affitto, lavoro e tasse. Gli ho chiesto: "Come ti devo chiamare?". Mi ha risposto: "Ugo".

Anonimo ha detto...

ciò le vera a tiè un rasista de merda, varda mi non go ninte contro i niri però a i brusaria tuti, vaghia forse mi in balonghia a fare i cese? no... elora cosa vien qui a meter su sti moschee, che po i se mete a cantare e ie tuti stonà... dov volli andare, a sanremo? e po se i fuse piu ciari no me daria fastidio, ma ie massa nigri, e po se i fuse boni de parlar ben no ghe saria problemi ma non se casise ninte quando i parla... alora integrasion si ma solo a chi vien a lavorare, però dopo ci rubano il lavoro e mi a ghe daria un pasto de bote...
soia sta chiaro?
in fede
cittadino angustiato

zio Cesco ha detto...

Un uomo che conosce e adora Reiser può solo essere santificato.
Ma l'hai mai letta Carta Sprecata, mitica serie di Disegni e Caviglia & Lo Scrondo, pubblicata credo da Cattivik secoli or sono?

Anonimo ha detto...

Anca a mì so stufo de tute ste offese ai negri perchè l'è vero chi spussa ma i se ciapa delle strose che i far ridere tutto el bar.
Maitre de Grand Otel