domenica, marzo 01, 2009

SEVERINO BOJANDO GRAN MARESCIALLO DELLE RONDE ETRUSCHE


Finalmente anche le Ronde Etrusche hanno un degno comandante: SEVERINO BOJANDO. Ier sera, sotto la sferza della tramontana innanzi al picchetto d'onore e inchinato al vessillo turrito della capitale etrusca d'oriente il nuovo Gran Maresciallo ha prestato il proprio giuramento. "Zittadini, jokken, mi giurro fedeltà ai sacri valori della democrasia e del benessere della GGente contro ogni abuso, struppo, furto e baccano durante le ore notturne perchè qua c'è ggente par bene che lavora e il sole magna le ore e... e pò porteme da bevare o spaco tuto!" poche, sentite, vibrate parole che hanno raggiunto il cuore degli intervenuti generando un afflato di commozione di rara intensità. Dopo la cerimonia il nuovo Gran Maresciallo è stato sospinto, a bordo della sua potente carrozzina, per le vie cittadine dove ha raccolto le plurime manifestazioni di solidarietà dei zittadini commossi. Uomo di grande sensibilità, veterano di ogni battaglia per il ripristino dell'ordine e della disciplina, Severino Bojando nonostante la venerabile età di 487 anni dimostra uno spirito giovanile e una mente acuta. Capacissimo organizzatore di truppe irregolari, arruolatole di ciurme per varie marinerie, legionario fiumano, agitatore di piazza nonchè avido strozzino è pronto a riportare l'ordine per le vie del centro ormai in balia di stupratori, drogati, transessuali nudi e tatuatori non autorizzati. Compito arduo il suo vista la demagogica politica perpetrata dalla giunta marxista-leninista che da anni opprime le oneste schiere degli etruschi. Sgozzate numerose faraone e bevuti decine di tini di vino dal popolo che attende una vera rivoluzione dal basso capace di riportare agli antichi fasti l'amata capitale. Solo il famigerato PMP tramite uno sconcio volantino ha espresso il proprio dissenso definendo il Gran Maresciallo un "Vecjo mato" a cui, cupamente, viene dato il seguente consiglio: "COPATE!"

2 commenti:

Anonimo ha detto...

jaolo can, onore al maressialo che ci difende dai nigri e dale putane!

Firmato: avv. Myglyoryny

Monello Vianello ha detto...

Caspita! Avevo in programma una visita alla città etrusca questo fine settimana! Come farò io che sono notoriamente drogato, transessuale nudista e tatuatore non autorizzato?