venerdì, gennaio 02, 2009

QUEZITO EXIZTENNZZIALE N° 44.874


Oggi nel meriggiare pallido ed assorto, mentre maneggiavo della kriptonite verde, sono stato raggiunto da una profumata missiva di una delle svariate fanz ed adulatrici. Comprendendo il suo cruccio immediatamente posto attendendola tra le mie braccia al più presto.

"Gentile Erre, stimato soprano, irraggiungibile compositore di sonetti amorosi, divo, eroe ellenico, magnifico meccanico nonché riconosciuto esegeta coranico, chi ti scrive è ERGIVEZIA una giovine ariana tua estimatrice, perché corrosa nell'animo da un profondo dubbio. Da immemore data soffro di un complesso di inferiorità assoluta, mi sento sempre inadatta, fuor da li tempi e vetusta nell'addobbarmi pel il fugace amoroso connubio. Ora per rendermi desiderata e desiderabile ho deciso di indossar intima biancheria rifacendomi al tuo sublime trattato "MUDANDE DE DONA, DILETTO E CRUCCIO DE LI NOBILI ETRUSCHI". A Tal proposito, seguendo quanto descritto a pagina 82.427 del sopra menzionato testo, ho fatto un acquisto che ritengo degno di osservazione. Ti prego, o mio maestro, dimmi se appaio elegante con codesto capo. In attesa di un tuo inconfutabile giudizio rimango blindata in casa a mangiare risi e bisi!"

Stimata amica come non potrei rallegrarmi della tua coscienziosa scelta. Hai tutto il mio affettuoso assenso e ti invito, con solerzia, di recarti meco per una più approfondita discussione sul tema. Ora ti prego di scusarmi ma devo disinnescare un ordigno atomico recapitatomi da alcuni incivili terroristi. Con immutato affetto e stima sempre tuo ERRE.

1 commento:

Dual ha detto...

Pero'...Ti lascio un saluto ed un buon 2009
Dual