lunedì, febbraio 09, 2009

CICCIUZZO SCONCIAFORNI CHIEDE ASILO POLITICO AGLI ETRUSCHI


Erano le 7.15 di questa mattina quando davanti all'ingresso di Palazzo Tassoni si è presentato Cicciuzzo Sconciaforni a torso nudo con una cassa di esplosivo sulla quale si è seduto. Successivamente ha infilato un paio di mutande in testa e si è puntato alle tempie due pistole minacciando di farsi saltare le cervella se il Primo Cittadino non si fosse presentato al suo cospetto entro 10 minuti. Immediata la reazione dell'illustre uomo politico etrusco che inforcato un motorino a caso parcheggiato innanzi alla sua dimora si è celermente presentato al cospetto dello Sconciaforni seppur in vestaglia e pantofole. Attorniato dalla "Guardia etrusca" il Sindaco ha chiesto le motivazioni di tale piazzata allo Sconciaforni il quale ha esordito con la seguente richiesta: "Sindaco le chiedo asilo politico perché a Rovigo mi scherzano e mi cojonano di continuo. La mia vita è diventata una continua sequela di insulti, beffe e bischerate le quali mi hanno reso la vita intollerabile e la morte gradita. Esigo essere ospitato da Voi etruschi, in caso contrario mi farò saltare la testa e innescherò l'esplosivo della cassa su cui sono seduto causando danno agli edifici del Corso. Adesso faccia un po lei!" La trattativa è durata per interminabili ore finché alle 10 circa con la scusa di dare ristoro all'aspirante suicida gli è stata servita una faraona contenente sonnifero istantaneo. Attualmente lo Sconciaforni è trattenuto in un gabbione per le fiere gentilmente prestato dal Circo di Russia e si sta valutando la posizione del tentato suicida. Sdegno da gran parte dei partiti politici etruschi i quali protestano sulla mollezza ed indecisione del primo cittadino. "Diamolo in pasto ai siluri!" strillano da destra, mentre l'atomizzata sinistra ha scelto di andare ad un istant congress per decidere sulle sorti dell'esule.

1 commento:

Monello Vianello ha detto...

Caro ERRE,
scelgo il tuo blog per dare la notizia esclusiva che non sono affatto morto come credono molti.
Ho semplicemente traslocato. A tale proposito, il nuovo indirizzo del mio blog è monellovianello.blogspot.com.
Lascerò i Vetusti scorrazzare liberi, fintantochè non avrò approntato robuste contromisure!

Monello Vianello